Padova

21-24 Ottobre 2021

Padova

21-24 Ottobre 2021

06 ott

L'amore di un padre

in: AUTO E MOTORI OGGI
images/6043/foto-news-dinos2.jpeg

Per la prima volta il Club Dino Italia partecipa Auto e Moto d'Epoca raccontando la storia triste e bella dei motori dedicati da Enzo Ferrari alla memoria del figlio.

Non è facile essere figlio di un grande uomo e non è facile, per un grande padre, non mettere in ombra il proprio figlio. La storia di Dino Ferrari dimostra, però, che si possono superare entrambe le prove. Da giovanissimo era già al lavoro per sviluppare - assieme ad ingegneri come Aurelio Lampredi - i motori V6, aprendo un'altra via a fianco di quella quella del padre, maestro e pioniere dei V12. Purtroppo, la vita del giovane Dino fu interrotta dalla malattia che lo uccise a soli 24 anni, nel 1956.

Enzo, disperato, decise di nominare "Dino" ogni motore V6 prodotto dalla Ferrari.

L'ingegnere Jano proseguì il lavoro e durante lo stesso 1956 il primo motore V6 fu messo sul banco di prova della fabbrica Ferrari. L'anno successivo vide la prima macchina con motore Dino correre. Era il Tipo 156 con motore cilindrata 1498 e l'angolo dei banchi era di 65°.

Qui inizia la storia del favoloso marchio Italiano "DINO" che abbraccia Ferrari, Fiat e tutte le macchine che usano i motori V6 e V8 origine Ferrari: 206SP, 206gt, 246gt, 246gts, Fiat Dino coupé e spider, Lancia Stratos, 208gt4, 308gt4.

A questa galassia del patrimonio motoristico è dedicata il lavoro del Club Dino Italia che partecipa ad Auto e Moto d'Epoca 21-24 ottobre 2021 per la prima volta. Sullo stand: Fiat Dino coupé 2400; Fiat Dino spider 2000; Ferrari Dino 246 GTS