Padova

22-25 Ottobre 2020

Padova

22-25 Ottobre 2020

15 ott

UNICITÀ ED ELEGANZA: LA PRIMA GT ITALIANA DEL DOPOGUERRA

in: AUTO D'EPOCA
images/4696/alfa-romeo-6c-2500-pinin-farina2.jpg

A Padova 2019 un altro gioiello dell'asta Finarte: l'Alfa Romeo 6C 2500 Sport Cabriolet carrozzata Pinin Farina del 1947.

L'Alfa Romeo 6C 2500 Sport del 1947 è la prima Gran Turismo italiana del dopoguerra: "6C" come il numero dei cilindri del motore. Realizzata da Pinin Farina, la sua splendida finitura ne rispecchia la doppia anima, elegante e da corsa: il colore è una particolare sfumatura metallizzata, abbinata agli interni in morbida pelle e alla capote in tela. Per contrasto, le ruote a raggi verniciate conferiscono all'auto un aspetto particolarmente “grintoso”. Davvero una caratteristica rara per questo modello, che rappresenta il “meglio dei due mondi”: una sportiva inusuale e inaspettata per le gare di lunga durata.

Protagonista dei concorsi di eleganza, come la manifestazione "Premières Journées d'Elégance" dell'ottobre del 1946, la sua storia è davvero inusuale. Pur avendo una vocazione più rivolta all'eleganza, venne usata in competizione, in gare di massima importanza. Dapprima, a guidarla furono i due noti piloti, Giorgio Pelassa nel 1947 e Gaetano Coppola tra il 1947 e il 1948. Nel 1949, fu portata in gara dal conte Massimo Alesi, aggiudicandosi il 50° assoluto alla XVI Mille Miglia, il 40° posto alla Coppa d'Oro delle Dolomiti e il 12° alla III Stella Alpina. Ma le avventure non finiscono qui: la vettura ha partecipato alla Coppa d'Oro delle Dolomiti del 2018 ed è stata accettata alla Mille Miglia 2019.

Attualmente è immatricolata negli USA. Nel periodo dal 2001 al 2006, è stata sottoposta ad un restauro completo e di livello da concorso, eseguito dalla Carrozzeria Quality Cars di Padova, specialisti del marchio Alfa Romeo che hanno rispettato la livrea d'origine.

La stima minima di questo gioiello è 725.000€